gototopgototop
Passaggio dei poteri (15 giugno 2012)
FRANCESCA MASI SUCCEDE A EMANUELE GUIDI

Il Lions Club San Marino Undistricted non finisce mai di stupire.

 

Con i suoi soci uomini e donne, impegnati nel sociale e nella vita professionale di tutti i giorni, il service-club di casa nostra è sempre in anticipo sui tempi.

Un passo avanti sulla storia del lionismo internazionale che, fin dal 7 giugno 1917 a tutt’oggi, da Melvin Jones (fondatore del lionismo e l’uomo che visse con l’idea che non si può andare lontani finché non si fa qualcosa per qualcun altro) a Wing Kun Tam (cittadino di Hong Kong eletto presidente in occasione della 94esima Convention internazionale tenutasi a Seattle, Stati Uniti, dal 4 all’8 luglio 2011) rappresentano un inderogabile punto di riferimento per tutti coloro che, sotto qualunque cielo e in ogni parte del mondo, governano la cosa pubblica.

Dopo aver portato felicemente a termine, in rapida successione, i gemellaggi con il L.C. Bologna Irnerio (presidenti Daniele Cesaretti e Gabriele Linguerri) e con il L.C. Rimini Riccione Host (presidenti Emanuele Guidi e Moreno Maresi), adesso è la volta di Francesca Masi, prima donna al comando nella ultra cinquantennale storia del service-club sammarinese, ad ammantare di rosa i colori biancazzurri affinché possano risplendere sempre più nel panorama lionistico internazionale.

Così, venerdì 15 giugno, nell’elegante cornice de La Terrazza dell’Hotel Titano, si è svolto il passaggio dei poteri (campana e martelletto) fra il presidente uscente Emanuele Guidi e il presidente entrante, Francesca Masi.

Nel corso della serata conviviale condotta dal cerimoniere Marcello Bollini con la preziosa collaborazione del segretario Conrad Mularoni e del tesoriere Fabrizio Castiglioni, sono stati illustrati i cinque services promossi e portati felicemente a termine sotto la presidenza di Emanuele Guidi.

MISSIONE ARUSHA

Nel mese di febbraio è stato organizzato in collaborazione con gli altri services-clubs ed alcune associazioni di volontariato uno spettacolo musicale il cui incasso, pari a 3.400,00 euro, è stato interamente devoluto a favore delle Suore Francescane Missionarie di Cristo per contribuire a realizzare ad Arusha, una città nel nord della Tanzania, un edificio che servirà sia da scuola che da sede del loro noviziato. A ritirare il service è intervenuta Suor Lorella Chiaruzzi.

IMPIANTO SOLARE TERMICO ASILO NIDO DI DOGANA

Il Lions Club San Marino Undistricted si è impegnato ad acquistare tre pannelli solari ed i materiali necessari per realizzare l’impianto dalla ditta Tecnoclima, il tutto verrà poi installato dalle maestranze dell’AASP. L’impianto comporterà il risparmio del 34% dell’energia necessaria ogni anno per produrre l’acqua calda riducendo così le emissioni di gas climalteranti (CO2) di circa 1.050 kg/anno. A ritirare la targa celebrativa è intervenuta la dirigente degli asili nido, dott/ssa Maria Luisa Zavoli.

PROTOCOLLO A.P.E. TITANO

Il Lions Club San Marino, l’Anis e la Camera di Commercio hanno sottoscritto un accordo per finanziare un audit energetico di alcune aziende rappresentative del comparto produttivo sammarinese, onde individuare e realizzare interventi di riqualificazione energetica e di innovazione tecnologica utili a realizzare delle Aree Produttive Ecologiche ed avviare una green-economy a San Marino. Presenti Sofia Tonelli (Direttivo Anis) e Massimo Ghiotti (Direttore Camera Commercio).

PROGETTO MARTINA

Lo scorso mese di aprile centoventi studenti della Scuola Secondaria Superiore di San Marino hanno partecipato alle lezioni tenute dal prof. Cosimo Di Maggio dell’università di Padova, tese a far maturare stili di vita e consapevolezza nei ragazzi onde prevenire o riconoscere precocemente i tumori che colpiscono in età giovanile. A ritirare la targa in nome della scuola sono intervenute le studentesse Valeria e Gloria Valentini.

PIANTIAMO UN MILIONE DI ALBERI

Al Service lanciato dal presidente internazionale Wing Kun Tam ed accolto con entusiasmo dai Lions Clubs di tutto il mondo, tanto è vero che complessivamente sono stati piantati dieci milioni di alberi, si è aggiunto anche il L.C. San Marino che, in collaborazione con la Giunta di Castello di Fiorentino, ha aderito all’iniziativa individuando un’area posta tra le Scuole Elementari e dell’Infianzia di Fiorentino. Così, attraverso un progetto didattico, verranno piantati degli alberi di frutti dimenticati acquistati dal nostro club e messi a dimora dall’UGRAA. A ritirare la targa celebrativa è intervenuto Nazzareno Rossi, membro della Giunta di Castello di Fiorentino.

Fin qui il sobrio cerimoniale di protocollo cui hanno fatto seguito lo scambio dei poteri ed il brindisi beneagurante un felice e prospero anno lionistico 2012/’13.

Giorgio Betti