gototopgototop
Incontro con Checco Guidi
Lo scorso giovedì sera 24 febbraio i soci del Lions Club San Marino UNDISTRICTED hanno incontrato, in una simpatica conviviale presso il Ristorante Righi “la Taverna” di San Marino, il poeta dialettale Francesco (Checco) Guidi che ha presentato la sua ultima pubblicazione “Modi ‘d dì” – seconda parte edita a cura dell’ Ente Cassa di Faetano. Lo stesso Guidi aveva già visitato il Lions Club nel 2007, quando presentò  parte dei suoi componimenti in vernacolo.

Francesco Guidi è nato a Serravalle l’ 8 maggio del 1946. Nel 1986 ha pubblicato un primo volume di poesie dialettali intitolato “Umag ma la mi Tèra”, cui hanno fatto seguito nel 1993 “E’ garboin”, nel 1998 “E’ Mount”, nel 2002 “I mi Casètt” – Rime e ricordi d’ infanzia”, nel 2004  “Modi ‘d dì” prima parte e nel 2006 “Chènt antigh”.

Dopo aver spiegato l’origine di diversi detti popolari e aver declamato alcune delle sue famose poesie dialettali, Guidi ha intrattenuto la platea con una piacevolissima discussione sulle differenze di pronuncia locale del dialetto che , però, prendono spunto da un unico ceppo linguistico. Alcuni dei soci presenti hanno voluto sottolineare l’ importante azione che sta portando avanti Checco Guidi per la salvaguardia ed il recupero del nostro dialetto, soprattutto nei confronti dei giovani, anche nelle comunità sammarinesi sparse per il mondo.

Al termine della serata il Presidente del Lions Club San Marino, Daniele Cesaretti, ha omaggiato il relatore con un piatto in ceramica dell’artista sammarinese Libero Cellarosi e con il guidoncino del Club.

Conrad Mularoni